MENU
FAQ
 

Muzio Clementi

Muzio Filippo Vincenzo Francesco Saverio Clementi (Roma, 23 gennaio 1752 – Evesham, 10 marzo 1832) è stato un compositore e pianista italiano. Studiò nell'ambiente musicale pontificio. Ancora adolescente, fu assunto come organista nella chiesa di S. Lorenzo in Damaso. Nel 1766 fu udito come clavicembalista da un ricco viaggiatore inglese, sir Peter Beckford, il quale s'impegnò col padre a educarlo e mantenerlo per sette anni nella sua residenza di Fonthill Abbey nel Dorsetshire. In questo periodo denso di studi, C. maturò il proprio stile pianistico, cominciando con l'associare l'eredità clavicembalistica italiana (soprattutto scarlattiana) col classicismo di Haydn e con lo stile galante praticato da J. Christian Bach (il «londinese»), musicista che poco prima aveva già influito sulla formazione del giovanissimo Mozart. Nel 1778 si trasferì a Londra (la cui vita musicale era animata da Bach e Giardini), intraprendendo l'attività di pianista e insegnante, nonché di maestro al cembalo al King's Theatre in Haymarket. Nel 1780 iniziò una lunga tournée nel continente, esibendosi, fra l'altro, alla corte di Luigi xvi e a quella di Giuseppe ii a Vienna, ove ebbe luogo una sua celebre competizione con Mozart (gennaio 1782). Rientrato a Londra nel 1788, intensificò la sua attività di didatta (ebbe fra gli allievi J. Field, B.A. Bertini e J.B. Cramer), dedicandosi inoltre alla composizione di sinfonie, proprio nel periodo in cui Haydn operava nella capitale inglese. In questo secondo periodo londinese C., pur continuando a comporre per il pianoforte, si dedicò soprattutto all'attività editoriale e aprì anche una fabbrica di pianoforti. È proprio questo impegno pratico a conferire un carattere affatto moderno alla sua figura di musicista, emancipato dall'antica posizione sociale di protetto dell'aristocrazia e inserito nella classe borghese grazie all'indipendenza economica procuratagli dal commercio. Fra il 1802 e il '10 C. compì una seconda tournée in Europa, soggiornando a Parigi, Vienna, Pietroburgo, Berlino, Praga, Roma e Milano; oltre a esibirsi come solista, impartì lezioni a J. Meyerbeer, F. Kalkbrenner, I. Moscheles e C. Czerny. Fra il 1817 e il '27, compì ancora qualche viaggio nel continente, e nel 1828 si accomiatò dal pubblico inglese con un concerto alla Royal Philharmonic Society, che, assieme a Viotti, aveva fondato nel 1813. A parte le giovanili assimilazioni rococò (J.Ch. Bach) e classiciste (Haydn), cui già si è accennato (e che egli mise a partito soprattutto nelle numerose composizioni per pianoforte a uso ricreativo per allievi o dilettanti, come le celeberrime Sonatine progressive op. 36), i caratteri più personali del linguaggio pianistico di C., quali si ravvisano nelle sonate più impegnate delle opp. 2, 7, 9, 11, 12, 23, 25, 33, 37, 40, 47 e 50, possono solo trovare un riscontro in Beethoven. Come nelle sonate per pianoforte di Beethoven, così in quelle di C., i contrasti dinamici, le gradazioni timbriche, le esplorazioni nelle regioni estreme della tastiera, l'uso creativo dei pedali, mostrano la volontà di approfondire le possibilità tecniche ed espressive di uno strumento più di ogni altro capace di tradurre un pensiero musicale dialetticamente complesso, influenzato dal­l'avvento del nuovo sinfonismo. Ciò che distingue C. è però l'atteggiamento distaccato, che fu detto illuministico, con cui guarda a codeste conquiste tecniche ed espressive, pur recate dall'irrequietezza preromantica che animava la cultura dell'epoca. Si direbbe che C. recepisca gli stimoli nuovi e ne esprima musicalmente le immagini senza aderirvi sentimentalmente, usando di queste con lucida razionalità, con una mentalità ancora classica, settecentesca. Il che spiega il fascino singolare di un'opera didattica quale il Gradus ad Parnassum, tre volumi contenenti 100 esercizi intesi a sviluppare, di volta in volta, determinati procedimenti di tecnica pianistica e insieme a fornire modelli di forme classiche (canoni, fughe, preludi, suites, rondò, primi tempi di sonata ecc.), in un mirabile equilibrio di arditezza e di regola. La produzione di C. comprende complessivamente: 113 composizioni fra sonate, capricci, toccate, fughe, e altri pochi pezzi per pianoforte, come 24 valzer e 12 monferrine; varie opere didattiche, oltre al Gradus, pure dedicate al pianoforte (fra cui una raccolta di 24 Preludi ed esercizi, 1790); 6 sinfonie e un oratorio, la cui musica è andata smarrita.

 

 
argomenti trattati e chiavi di ricerca: pianoforte, scuola di pianoforte, scuole di pianoforte, scuola di piano, scuole di piano, scuola di musica, scuole di musica, corso di pianoforte, corsi di pianoforte, corso di piano, corsi di piano, corso di musica, corsi di musica, lezioni di pianoforte, lezione di pianoforte, lezioni di piano, lezione di piano, lezioni di musica, lezione di musica, piano, pianista, pianisti, pianoforti, tastiera, tastiere, keyboard, keyboards, musicista, siae, teoria e solfeggio, conservatorio, armonia, composizione, informatica musicale, computer music, insegnante, educazione musicale per bambini, musica per bambini, musica classica, musica jazz, musica moderna, pianoforte classico, pianoforte jazz, pianoforte moderno, corso di tastiera, scuola di tastiera, lezioni di tastiera, studio, propedeutica, professionale, musicale, pianoforte a coda, leggera, antica, moderna, contemporanea, studio di registrazione, individuale, collettivo, ear training, ascolto, preparazione esami, scuola musicale, jazz, rock, blues, fusion, colta, soul, funky, new age, latin, country, didattica, strumento, conservatorio di musica, lezioni, corsi, music, accompagnamento, comping, improvvisazione, solo, soli, gruppo, gruppi, ensemble, via correggio, via ravizza, via faruffini, de angeli, gambara, via marghera, piazza piemonte, corso vercelli, corso magenta, via monte rosa, via washington, via mosè bianchi, buonarroti, via tiziano, via sardegna, pagano, wagner, conciliazione, cadorna, cairoli, duomo, san babila, frua, piazza sicilia, via elba, via rubens, via parmigianino, via ranzoni, via colonna, via sanzio, fiera, sempione, lotto, belisario, via nievo, pianoforte milano centro, milano, mi, via giovio, musica da camera, pianoforte e orchestra, solfeggio, teoria, docente, insegnante di musica, insegnante di pianoforte, insegnante di piano, insegnamento, insegnante di solfeggio, educazione musicale, formazione musicale, tecnica, tecnica pianistica, istituto, istituto musicale, maestro, diplomato conservatorio, laurea conservatorio, diplomato, lezioni individuali, lezione individuale, lezioni private, Milano (Lombardia), Roma (Lazio) foto pianoforte Alessandria (Piemonte) Ancona (Marche) Aosta (Valle d'Aosta) Arezzo (Toscana) Ascoli Piceno (Marche) Asti (Piemonte) Avellino (Campania) Agrigento (Sicilia) Bari (Puglia) Barletta-Andria-Trani (Puglia) Belluno (Veneto) Benevento (Campania) Bergamo (Lombardia) Biella (Piemonte) Bologna (Emilia-Romagna) Bolzano (Trentino-Alto Adige) Brescia (Lombardia) Brindisi (Puglia) Cagliari (Sardegna) Caltanissetta (Sicilia) Campobasso (Molise) Carbonia-Iglesias (Sardegna) Caserta (Campania) Catania (Sicilia) Catanzaro (Calabria) Chieti (Abruzzo) Como (Lombardia) Cosenza (Calabria) Cremona (Lombardia) Crotone (Calabria) Cuneo (Piemonte) Enna (Sicilia) Fermo (Marche) Ferrara (Emilia-Romagna) Firenze (Toscana) Foggia (Puglia) Forlì-Cesena (Emilia-Romagna) Frosinone (Lazio) Genova (Liguria) Gorizia (Friuli-Venezia Giulia) Grosseto (Toscana) Imperia (Liguria) Isernia (Molise) La Spezia (Liguria) L'Aquila (Abruzzo) Latina (Lazio) Lecce (Puglia) Lecco (Lombardia) Livorno (Toscana) Lodi (Lombardia) Lucca (Toscana) Macerata (Marche) Mantova (Lombardia) Massa-Carrara (Toscana) Matera (Basilicata) Messina (Sicilia) Modena (Emilia-Romagna) Monza e della Brianza (Lombardia) Napoli (Campania) Novara (Piemonte) Nuoro (Sardegna) Olbia-Tempio (Sardegna) Oristano (Sardegna) Padova (Veneto) Palermo (Sicilia) Parma (Emilia-Romagna) Pavia (Lombardia) Perugia (Umbria) Pesaro e Urbino (Marche) Pescara (Abruzzo) Piacenza (Emilia-Romagna) Pisa (Toscana) Pistoia (Toscana) Pordenone (Friuli-Venezia Giulia) Potenza (Basilicata) Prato (Toscana) Ragusa (Sicilia) Ravenna (Emilia-Romagna) Reggio Calabria (Calabria) Reggio Emilia (Emilia-Romagna) Rieti (Lazio) Rimini (Emilia-Romagna) Rovigo (Veneto) Salerno (Campania) Medio Campidano (Sardegna) Sassari (Sardegna) Savona (Liguria) Siena (Toscana) Siracusa (Sicilia) Sondrio (Lombardia) Taranto (Puglia) Teramo (Abruzzo) Terni (Umbria) Torino (Piemonte) Ogliastra (Sardegna) Trapani (Sicilia) Trento (Trentino-Alto Adige) Treviso (Veneto) Trieste (Friuli-Venezia Giulia) Udine (Friuli-Venezia Giulia) Varese (Lombardia) Venezia (Veneto) Verbano-Cusio-Ossola (Piemonte) Vercelli (Piemonte) Verona (Veneto) Vibo Valentia (Calabria) Vicenza (Veneto) Viterbo (Lazio)
go to Facebook Page     go to YouTube Channel     go to Twitter Page

Copyright © PianoAcademy.it — P.Iva 02198100238 — PrivacyContatti